Legge Bilancio: dalla “Centrale” alla “Struttura per la progettazione”

Alt del Governo alla “Centrale per la progettazione delle opere pubbliche” prevista nella Legge di Bilancio 2019.

Secondo il comma 86 la Centrale doveva essere attiva già dal 1° gennaio. Tuttavia, dopo che uno dei tanti emendamenti alla legge di Bilancio ha rivisto denominazione, compiti e tempistiche (articolo 1 dal comma 162 al 170), tutto è stato bloccato.

Read More

Le ultime novità sui termini di pagamento degli acconti e del saldo lavori

Col D.lgs.192/2012 il ns. paese ha recepito la Direttiva Europea 2011/7/U in base alla quale il pagamento dei crediti dovrebbe intervenire entro 30 giorni dalla data della loro maturazione, compresi quelli riferibili alla pubblica amministrazione.

L’applicazione di tale regola – soprattutto nella materia dei lavori pubblici – non è stata tuttavia mai concretizzata con la conseguenza che l’Europa, a più riprese e con varie forme, ha chiesto l’adeguamento.

Read More

Attività formative – Ordine degli Ingegneri di Genova – La Gestione della fase Esecutiva del Contratto di Appalto tra il vecchio e il nuovo quadro normativo

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Genova nel suo piano formativo, propone il 16.01.2019 una giornata di studio sulla gestione del contratto e delle controversie, relatore l’ing. Ettore Barbieri.

Nella giornata di studio si chiariranno gli aspetti fondamentali e scioglieranno i nodi più critici. Si partirà quindi dai principi fondamentali introdotti dalla Legge 2248 del 1865 per giungere all’attuale quadro normativo costituito dal codice 50 del 2016 e dai relativi decreti attuativi e dalle linee guida. Si analizzeranno gli aspetti più delicati della contabilità, della programmazione, delle riserve e delle modalità di risoluzione delle medesime. Verrà poi lasciato ampio spazio ai quesiti dei partecipanti

per ulteriori informazioni clicca qui.

 

Il DL e l’obbligo di accettazione dei materiali nel DM 49/2018

Come noto i materiali e i componenti da costruzione possono essere messi in opera dall’appaltatore solo dopo l’intervenuta accettazione del direttore dei lavori. Ciò comporta quindi l’obbligo per l’appaltatore di sottoporre a verifica i materiali che intende impiegare e il conseguente obbligo del DL di “verificarli” e “accettarli”.

Read More

Come cambiano le previsioni normative sui danni da forza maggiore

Già nel 1895 il Regio Decreto 350 regolamentava la gestione dei sinistri e dei danni di forza maggiore. Gli articoli 24 e 25 prevedevano infatti che, in caso di sinistri alle persone o di danni alle opere durante la realizzazione dei lavori, il direttore dovesse redigere una relazione da trasmettere alla prefettura, indicando fatti e cause e proponendo i provvedimenti da adottare. Prevedeva inoltre, nei casi in cui i conseguenti danni non fossero contrattualmente previsti a carico dell’appaltatore, che fossero denunciati nei termini prescritti dai capitolati.

Read More

L’evoluzione e lo stato della Revisione Prezzi

L’istituto della Revisione dei Prezzi è stato introdotto con l’ormai antico Decreto Luogotenenziale 890 del 1915 che, in considerazione della prima guerra mondiale e del più che probabile conseguente incremento dei costi, ammetteva la possibilità di rivedere i prezzi.

Nei decenni successivi l’istituto è stato oggetto di numerosi interventi legislativi.

Read More

L’ennesima “svista” del DM 49/18

All’art.14 comma 1 lettera d) il DM 49 prevede – tra le altre poche cose – che lo Stato di Avanzamento dei Lavori  “…..deve precisare il corrispettivo maturato, gli acconti già corrisposti e, di conseguenza, l’ammontare dell’acconto da corrispondere, sulla base della differenza tra le prime due voci”.

Read More

Il Registro di Contabilità nel DM 49/18

Il Registro di Contabilità è fra gli atti contabili quello più importante perché contiene la contabilizzazione dell’opera ed individua gli acconti in favore dell’appaltatore.

Col Registro di Contabilità si passa dalla registrazione dell’avanzamento quantitativo intervenuta col Libretto di Misura alla registrazione dell’avanzamento economico.

Read More

La consegna dei lavori dopo il DM 49/18

L’art. 5 del DM 49 ripropone – seppur con qualche differenza – i contenuti degli articoli compresi fra il 153 e il 157 del DPR 207/10.

Il DM conferma preliminarmente che il Direttore dei Lavori, su disposizione del RUP, provveda alla consegna entro e non oltre quarantacinque giorni dalla data di registrazione del decreto di approvazione del contratto dalla Corte dei Conti per le amministrazioni statali e non oltre il medesimo termine, decorrente dalla data di stipula del contratto, nei casi in cui non sia richiesta la registrazione.

Read More

Il giornale dei lavori nel DM sulla DL  

 

Una buona parte del DM 49/2018 è dedicata alla disciplina degli atti con cui il direttore dei lavori è chiamato a svolgere il controllo tecnico, amministrativo e contabile del contratto di appalto. Si tratta in buona sostanza di quegli atti mediante cui il DL:

a) controlla formalmente l’esecuzione dell’opera come ad esempio col Giornale dei Lavori;

b) accerta e registra la spesa come ad esempio col libretto delle misure o il Registro di Contabilità.

Read More

L’Europa torna sulla questione dei ritardi nei pagamenti

Con la nostra news del 27 aprile 2017 avevamo auspicato pronta soluzione dell’evidente divergenza introdotta dall’art. 113bis del Correttivo rispetto alle disposizioni del D.Lgs. 192/2012 sui ritardi nei pagamenti. Il primo ripristinava infatti la previsione dell’art. 143 del regolamento 207 fissando in 45 giorni il tempo utile per l’emissione dei certificati di pagamento. Il secondo prevedeva invece un termine di 30 giorni.

Read More